Get Adobe Flash player
settembre 2016
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
Per la tua pubblicità segreteria@aspronadi.it

News

Comunicato stampa – 23 settembre 2016 Premio diportesis 2016   A Genova consegnati i trofei di Diporthesis, gara per giovani progettisti.   Si è chiusa con la premiazione presso il Teatro del Mare la seconda edizione della gara per giovani diportisti Diporthesis, organizzata da As.Pro.Na.Di con la collaborazione di UCINA Confindustria Nautica. Consegnati i tre trofei e assegnati i quattro stage formativi. Si è riunita presso il 56° Salone Nautico di Genova la giuria del Premio Diportesis che era composta dal presidente As.Pro.Na.Di, Giovanni Ceccarelli, dal presidente di UCINA Confindustria Nautica Carla Demaria e dai professionisti di settore e professori Giovanni Zuccon, Andrea Vallicelli,  Franco Gnessi, Lorenzo Argento, Giovanni Grasso e Alessio Liuni, Antonio Vettese e Roberto Neglia. I ventidue progetti, le cui tavole di sintesi sono esposte nel Salone presso la passeggiata della zona vela, erano divisi in tre categorie. Con questa iniziativa As.Pro.Na.Di. e UCINA Confindustria Nautica confermano il loro interesse e la sinergia per la formazione dei giovani. In quella dedicata alle unità a vela, ha vinto il progetto Ales del gruppo composto da Ho Joon Choi, e Aylin Ors, Marcio Schaefer e Dimitra Agapitou. Sono studenti del Politecnico di Milano e hanno disegnato un 19 metri che coniuga un disegno accattivante con la necessità di una reale conduzione in due sole persone di equipaggio. Innovativo il layout degli interni. Al gruppo va lo stage formativo dei cantieri Del Pardo. Secondo classificato l’argentino Agustin Paladini della Universitad National de Quilmes con il racer cruiser Bauto 45, un progetto giudicato dalla giuria molto maturo per la professionalità della realizzazione. Riceve una menzione speciale e si aggiudica a uno stage professionale al pari dei vincitori delle tre categorie presso i cantieri Adria Sail di Maurizio Testuzza. Terzo progetto a vela Tund One 23, sei metro e mezzo di Nicola Piredda, anche lui studente del Politecnico di Milano, un progetto che declina in versione crociera gli ultimi concetti di carena sviluppati sui Minitransat.   Tra le imbarcazioni a motore vittoria del progetto Italia di Matteo Cappellazzo e Mattia Piro, che hanno studiato nel Polo Universitario G.Marconi di La Spezia – Università degli Studi di Genova, si tratta di un motoscafo di con propulsione con eliche di superficie cui viene assegnato lo stage formativo di Montecarlo Yacht. Secondo classificato Lifeboat di Giuliano Ricci anche lui proveniente dal Polo universitario di La Spezia – Università di Genova, che ha interpretato in maniera innovativa soluzioni idrodinamiche applicabili alle carene di mezzi di salvataggio. Terzo il progetto Altrove, di Simone Bocchi del Polo universitario di La Spezia – Università di Genova, uno studio per un 20 metri che declina nuovi concetti per un open yacht di grandi dimensioni con una carena particolare che ha sostegni laterali tipo trimarano.   Nella categoria riservata alla innovazione tecnologica e metodologica, ha vinto all’unanimità la tesi “La progettazione inclusiva nel sailing yacht” di Jessica Lagatta realizzata per un dottorato di ricerca presso l’Università G. D’Annunzio di Chieti-Pescara, che ha proposto con un vero e proprio saggio sulla progettazione inclusiva nel sailing yacht, il primo del genere in Europa. A Jessica Lagatta viene assegnato lo stage formativo di Wider. Il secondo classificato è Development of a solution for Flying Sail Shape Reconstruction di Ambra Vandone del Politecnico di Milano, lo sviluppo di un algoritmo per la ricostruzione di una vela che vola trasformata in modello matematico tridimensionale.   Si conclude così la seconda edizione del premio Diporthesis, mentre è già lanciata la sfida per il prossimo anno e la terza edizione di cui verrà diffuso presto il bando. As.Pro.Na.Di e UCINA Confindustria Nautica ringraziano Olcese e Ricci che ha realizzato i tre trofei su disegno di Epaminonda Ceccarelli, lo sponsor ENAVE e i cantieri che hanno messo a disposizione gli stage formativi: Adria Sail, Cantieri Del Pardo, Montecarlo Yacht e Wider.     Per informazioni Antonio Vettese 3357366723 antonio@vettese.it      
Diporthesis

As.Pro.Na.Di. Associazione Progettisti per la Nautica da Diporto

il-salone-nautico-alla-fiera-di-genova   Nell’ambito del 56° Salone Nautico esposti i lavori dei partecipanti alla seconda edizione del premio Diporthesis, organizzato da As.Pro.Na.Di con la collaborazione di UCINA Confindustria Nautica. Sono 22 i lavori in gara provenienti dalle migliori scuole di progettazione del mondo. Venerdì prossimo presso il Teatro del Mare alle ore 11 la premiazione.   Arrivano da tutto il mondo i lavori eseguiti come tesi di laurea e master in Yacht Design che sono esposti nell’ambito del Salone di Genova che saranno premiati venerdì prossimo con quattro stage formativi messi a disposizione da quattro cantieri nazionali che hanno raccolto senza esitazioni la richiesta. Si tratta di Adria Sail di Maurizio Testuzza, dei Cantieri Del Pardo, di Montecarlo Yachts e di Wider a questi si aggiugono gli sponsor tecnici ENAVE e Olcese e Ricci che ha realizzato i premi disegnati da Epaminonda Ceccarelli. As.Pro.Na.Di conferma così il suo impegno nella formazione e diffusione del design nautico, uno dei motori dell’industria nautica italiana, fondamentale per l’impronta stilistica. Il comitato organizzatore è composto da Giovanni Ceccarelli, Antonio Vettese, Alessio Liuni, Franco Gnessi, Giovanni Maria Grasso, Francesco Ruiz, Francesco Baratta, Amedeo Andreotti e per UCINA Roberto Neglia. La Giuria è composta dal presidente di As.Pro.Na.Di Giovanni Ceccarelli, dal presidente di UCINA Confindustria Nautica Carla Demaria, da Antonio Vettese, Roberto Neglia, Lorenzo Argento, Andrea Vallicelli, Giovanni Zuccon, Alessio Liuni, Franco Gnessi. Per questa seconda edizione le categorie di gara previste sono tre: yacht con propulsione principale a vela; yacht con propulsione a motore endotermico o con produzione o trasformazione di energia di altro genere con caratteristiche di innovazione in ambito energetico; innovazione tecnologica o funzionale al servizio della progettazione e realizzazione unità per la navigazione da diporto. Hanno partecipato gli studenti che hanno completato gli studi dopo il 31 gennaio 2012 e che abbiano conseguito la laurea o il diploma presso Università o Scuole di Design con tesi che hanno per soggetto progetti per la nautica da diporto. Questi i lavori esposti e finalisti divisi per categoria: BARCHE A VELA :
  1. PAMELA CAMPIONI Università Europea del Design- Pescara ITALIA
  2. NICOLO’ PIREDDA Politecnico di Milano – ITALIA
  3. HO JOON CHOOI (DIMITRA AGAPITOU, MARCIO SCHAEFER, AYLIN ORS) Politecnico di Milano – ITALIA
  4. AUGUSTIN PALADINI Universidad Nacional de Quilmes – ARGENTINA
  5. JEREMIAS ESPERANZA Universidad Nacional de Quilmes – ARGENTINA
  6. ALEJANDRO CRESPO DAROCA (SENA CINEM OSMAN, Gowtham SELVAN Arulselvagiriraj) Politecnico di Milano – ITALIA
BARCHE A MOTORE :
  1. ANDRIEJUS SOBUTAS Klaipeda University – LITUANIA
  2. MARCO MICELI Universidad Nacional de Quilmes – ARGENTINA
  3. GIUSEPPE CALCULLI Università Europea del Design – ITALIA
  4. MATTEO CAPPELLAZZO (MATTIA PITO) Polo Universitario Guglielmo Marconi , La Spezia – ITALIA
  5. LUKAS AVENAS Vilnius Academy of Arts – LITUANIA
  6. AUSTEJA PLATUKYTE Vilnius academy of Arts – LITUANIA
  7. SIMONE BOCCHI Polo Universitario Guglielmo Marconi , La Spezia – ITALIA
  INNOVAZIONE e TECNOLOGIE:
  • JESSICA LAGATTA Università degli Studi Gabriele d’Annunzio , Pescara- ITALIA
  • ALESSANDRO MARROCU Università degli Studi di Genova – ITALIA
  • AMBRA VANDONE Politecnico di Milano – ITALIA
  • STEFANO VICARI Rome University of Fine Arts – ITALIA
  • MARCO MASULLO Università degli Studi di Napoli Federico II – ITALIA
  • SISTO FARINA Università degli Studi di Napoli Federico II – ITALIA
  • GIULIANO RICCI Polo Universitario di La Spezia – ITALIA
  • CAMILLA FOSSA (ISELLA TENTI) Polo Universitario Guglielmo Marconi , La Spezia – ITALIA
  • ROBERTA VULTAGGIO Polo Universitario Guglielmo Marconi , La Spezia – ITALIA
  Per informazioni Antonio Vettese             antonio@vettese.it      tel 3357366723 www.diporthesis.it www.aspronadi.it
IL SERVIZIO DI CAMERA ARBITRALE NAUTICA (C.A.I.N.D.) DELLA LEGA NAVALE ITALIANA.

Martedì 31 maggio 2016 – Ore 10.00 – 13.00

Aula Magna del Dipartimento di Ingegneria Università degli Studi Roma Tre Via Vito Volterra, 62 – ROMA

Brochure Camera Arbitrale

L’arbitrato quale strumento alternativo di risoluzione delle controversie rispetto alla giurisdizione ordinaria è da anni considerato, soprattutto nel panorama internazionale, lo strumento privilegiato – se non unico – a cui normalmente si ricorre per la risoluzione di controversie relative al settore marittimo.
PROGRAMMA 09.30 – 10.00: Arrivo degli ospiti e registrazione 10.00: Inizio della conferenza Moderatore: Prof. Roberto Puija – Presidente della Sezione L.N.I. di Roma 3 Sud-Ovest e membro del Centro Culturale Legale Nautico della L.N.I. 10.00 – 10.40: Indirizzi di saluto
 Amm. Romano Sauro  Prof. Mario Panizza  C.V . (CP) Aniello Raiola  Dott. Spyros Mazarakis 10.40 – 11.30: Interventi
− Commissario Straordinario della Lega Navale Italiana − Magnifico Rettore dell’Università degli Studi Roma Tre − Assistente del Vice Comandante Generale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera − Direttore del Centro Culturale Legale Nautico della L.N.I.
 Avv. Andrea Petragnani Ciancarelli – Studio Legale Petragnani Ciancarelli  Avv. Ilaria Magliulo – Studio Legale Petragnani Ciancarelli  Avv. Gianmarco Capece Minutolo – Studio Legale Petragnani Ciancarelli 11.30 – 11.45: Pausa caffè 11.45 – 12.30: Interventi  Ing. Alessandro Nazareth – Progettista dello Studio Vallicelli  Dott. Francesco Colaneri – Consigliere dell’Associazione Nautica Regionale Lazio  Dott. Emiliano Parenti – Tecnomar 12.30 – 13.00: Domande e risposte

Lo Yacht Design chiama a convegno

In programma a Milano il 16 giugno la prima edizione della “Italian Yacht Design Conference”…leggi di più  

A Milano, l’Italian Yacht Design Conference

In programma a Milano il 16 giugno la prima edizione della “Italian Yacht Design Conference”…leggi di più  

Convegno di AsPronaDi e Master in Yacht Design

L’associazione che riunisce i progettisti per la nautica da diporto, AsProNaDi e il Politecnico di Milano …leggi di più  

Lo Yacht Design chiama a convegno

Grande convegno sul design nautico.…leggi di più  
nautica-accordo-di-convenzione-aspronadi-ucina_4663

Nel corso dell’Assemblea Annuale UCINA tenutasi a Roma presso la prestigiosa Sala Zuccari del Senato è stato siglato un accordo di convenzione tra ASPRONADI ed UCINA Confindustria Nautica, reso possibile grazie alla convergenza e lungimiranza di vedute del Presidente di UCINA Carla De Maria ed del Presidente di ASPRONADI Giovanni Ceccarelli e arriva in un momento in cui per il bene della nautica da diporto è quanto mai necessario fare sistema tra le associazioni di categoria e coinvolgere la politica in un processo di rinnovamento dell’immagine della barca e del suo uso.Fondamento dell’intesa raggiunta infatti è che la nautica da diporto in Italia sia un bene del Paese e che il Made in Italy sia oggi un valore legato non solo ai brand dei cantieri italiani, ma anche dei progettisti, il cui apporto deve essere tutelato e reso più evidente al pubblico. I termini dell’accordo, pensato su una base paritaria, consentiranno dunque ad UCINA ed ASPRONADI di sviluppare importanti sinergie e promuovere ulteriormente la nautica da diporto italiana.Carla Demaria, Presidente di UCINA Confindustria Nautica ha espresso soddisfazione per l’accordo di collaborazione raggiunto: “UCINA ha la missione di tutelare e promuovere tutte le attività legate alla nautica. Il design e la progettazione hanno un ruolo fondamentale per affermare una nuova cultura del mare e ASPRONADI è un partner ideale”.Il Presidente ASPRONADI Giovanni Ceccarelli ha commentato questo importante risultato evidenziando come: “questo riconoscimento reciproco tra il mondo della progettazione e produzione per lo sviluppo del made in Italy nel mondo è un momento importante della nostra vita associativa. Metteremo in cantiere diverse iniziative e la prima è l’organizzazione della seconda edizione del Trofeo Diporthesis, una gara per tesi di Laurea ideata da ASPRONADI. Questa manifestazione e poi la sinergia instaurata anche con i cantieri potranno essere uno stimolo e riferimento per i giovani italiani e stranieri che si avvicinano alla professione di progettista in ambito diporto”.

Di seguito alcuni punti importanti dell’accordo siglato tra UCINA ed ASPRONADI:
  • ASPRONADI riconosce in UCINA Confindustria Nautica l’associazione di categoria per la rappresentanza della filiera della nautica italiana.
  • ASPRONADI si riconosce nei valori etici e fondativi di UCINA e nel principio della rappresentanza delle singole imprese al di là del peso dei fatturati.
  • UCINA riconosce in ASPRONADI il suo riferimento per il settore della progettazione e consulenza in ambito della nautica da diporto.
  • UCINA promuoverà ASPRONADI fra i propri associati, in particolare i cantieri al fine di far aderire a quest’ultima i progettisti e consulenti che già operano all’interno dei cantieri.
  • UCINA si impegnerà fin dal 2016 a promuovere il premio Diporthesis, la cui seconda edizione si svolgerà con premiazione e mostra nell’ambito del Salone Internazionale della Nautica a Genova 2016 che sarà organizzata assieme ad ASPRONADI.
  Si autorizza la pubblicazione
ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE ASPRONADI Il giorno 26 novembre si è tenuta l’assemblea generale presso la prestigiosa sede della Facoltà di Ingegneria Idraulica dell’Università di Bologna . Durante l’assemblea è stato confermato il presidente Ing. Giovanni Ceccarelli ed eletto il nuovo consiglio direttivo composto da : Presidente: Giovanni Ceccarelli Consiglio: Paolo De Cesari Francesco Baratta Giovanni Iacono Franco Gnessi Giovanni Grasso Alessio Liuni Francesco Prinzivalli Francesco Ruiz Davide Tagliapietra Sindaci: Amedeo Andreotti Aldo Gatti Andrea Petragnani Probiviri: Sergio Abrami Roberto Nicolucci Andrea Vallicelli
Il presidente ha dichiarato durante l’assemblea che nel biennio 2016/2017 lavorerà “Per una nautica democratica nel rispetto dell’uomo e del ambiente” promuovendone il suo sviluppo e conoscenza. L’assemblea, aperta al pubblico, professionisti e studenti, è stato un importante momento di concertazione delle idee e delle iniziative che verranno patrocinate dall’Aspronadi nel biennio 2016/2017. Tra le iniziative che saranno promosse ricordiamo la nuova edizione del premio internazionale di design, aperto a studenti con tesi in Yacht Design, “Diporthesis” ed i nuovi protocolli di intesa con le istituzioni che verranno a breve siglati. Inoltre durante il prossimo biennio l’associazione, che ricordiamo ha l’intento di divulgare la conoscenza e l’arte navale, intende aprirsi maggiormente verso l’esterno con incontri accademici e pubblici al fine di coinvolgere un ampio numero di giovani, appassionati e professionisti. L’Aspronadi ,fondata nel 1973, è l’Associazione dei Progettisti Nautica da Diporto Italiana istituita non a scopo di lucro con l’obiettivo di divulgare e promuovere la conoscenza, l’arte e la pratica navale ed è unica istituzione riconosciuta legalmente a tal scopo

Si è svolto nel pomeriggio del 26 Novembre 2015 presso la Facoltà di Bologna un preziosisimmo incontro con gli studenti del dipartimento di Ingegneria Idraulica che hanno mostrato alcuni importantissimi lavori riguardo alle seguenti tematiche:

  • M. Gabriella Gaeta – Modellazione numenrica di porti nelle aree costiere.
  • Alessandro Antonini – Applicazione della CFD a servixzio della progettazioe marittima.
  • Renata Archetti – Ricircolo delle acque nelle marine: controllo e mitigazione.
  • Achilleas Samaras – Tsunami & Oil Spill modelling.

IMG_20151126_142907

Un ringrazimento particolare va al Prof. Ing. Alberto Lamberti che ha provveduto ad organizzare questo preziosissimo contributo che ha saputo condire con entusiasmo e simpatia. A seguire abbiamo avuto il contributo di alcuni professionisti della  ASPRONADI che hanno portato la loro testimonianza ai ragazzi della facoltà di ingegneria di Bologna. Le tematicherappresentate hanno raccontato l’associazione:

  • Giovanni Ceccarelli ASPRONADI – chi siamo, storia, scopi di  Aspronadi
  • Franco Gnessi – ASPRONADI la progettazione dei porti turistici
  • Andrea Vallicelli – ASPRONADI e la progettazione  di unità da diporto a vela
  • Sergio Abrami – ASPRONADI e la progettazione di unità da diporto a  motore
  • Alessio Liuni – ASPRONADI e l’interior desig
  • Giovanni Grasso – Il design strutturale e la prototipizzazione
  • Francesco Prinzivalli – ASPRONADI e le normative presentazione di ENAVE
  • Alessio Liuni – ASPRONADI e l’ interior design

IMG_20151126_161446

Al termine del forum si è svolta l’Assemblea generale che ha dato il via la nuovo bienno di lavoro 2015 2017

 ASPRONADI_2015(1) 12310448_1649948035245375_7737755861365330645_n

Nella spendida cornice del 55° Salone Nautico  internazionale di Genova ASPRONADI si è presentata a testimoniare la sua attività,dopo una rapida presentazione del nostro attuale presindente Ing. Giovanni Ceccarelli abbiamo apprezzato l’internvento del Segretario Generale di ASSONAUTICA Matteo Dusconi. A seguire abbiamo avuto gli interventi e le testimonianze di illustri professionisti che hanno ritenuto  opportuno racontare la loro esperienza professionale attraverso la vicinanza edi l confronto con la ASPRONADI.Ringraziamo ASSONAUTICA per l’ospitalita ed i relatori per la disponibilità e la passione :

  • Giovanni Ceccarelli
  • Matteo Dusconi
  • Franco Gnessi
  • Alessio Liuni
  • Andrea Vallicelli
  • Sergio Abrami
  • Giovanni Maria Grasso
  • Francesco Prinzivalli
  • Andrea Petragnani

Stand Assonautica

AREA SAILING WORLD PIAZZALE MARINA 1 – STAND W13

Venerdì 02 Ottobre 2015 ore 11,00

Aspronadi – Assonautica

ASPRONADI SI PRESENTA CON TESTIMONIANZE DEI SUOI ASSOCIATI

PENSARE E PROGETTARE PER IL MARE

Programma:
  • Giovanni Ceccarelli ( Presidente ASPRONADI ) storia, scopi di Aspronadi e la sinergia con ASSONAUTICA
  • Alfredo Malcarne Assonautica italiana e il progetto Quality Marine® e la sinergia con ASPRONADI
  • Andrea Vallicelli ASPRONADI e la progettazione di unità da diporto a vela
  • Sergio Abrami ASPRONADI e la progettazione di unità da diporto a motore
  • Davide Tagliapietra-ASPRONADI La progettazione strutturale nella nautica da diporto
  • Franco Gnessi-ASPRONADI la progettazione dei porti turistici
  • Alessio Liuni-ASPRONADI e l’ interior design·
  • Marco Cobau-ASPRONADI e le consulenze in ambito nautica da diporto
  • Giovanni Maria Grasso- Ricerca e Corso di progettazione ASPRONADI
  • Francesco Prinzivalli-ASPRONADI e le normative
  • Petragnani Cincarelli-La legislazione e la progettazione nel diporto

Si svolgerà il corso formativo Lunedì 28 Settembre 2015 presso l’ordine degli Ingegneri di Ravenna.

Locandina Corso CE Diporto