Come ridipingere una stanza: la nostra guida in 6 passi

Dipingere le pareti interne è il modo più semplice per rinfrescare gli interni. Ma questo progetto può trasformarsi rapidamente in un incubo se non si sta attenti. Segui questi sei consigli la prossima volta che dipingi e otterrai bellissime pareti senza dover essere un professionista.

La pittura d’interni è di gran lunga l’attività di bricolage più popolare, ed è facile capire perché. Non c’è modo migliore e più conveniente per rinfrescare le stanze che con una nuova mano di vernice. Inoltre, la pittura non è molto difficile e non richiede una formazione specializzata. Tutto ciò di cui avete bisogno è un po’ di pazienza, pratica e consigli utili.

Questi consigli per la pittura possono aiutare anche i principianti del fai-da-te ad ottenere risultati di qualità professionale. Segui questi suggerimenti e non solo dipingerai meglio, ma lavorerai anche più velocemente e più pulito.

1- Prepara la tua parte

Una pittura di successo inizia con una buona preparazione della superficie da dipingere. Questo significa che è necessario raschiare, carteggiare, sigillare e riempire tutti i fori, le crepe, le ammaccature e le imperfezioni della superficie. Non è la parte più divertente, è vero, ma è la più importante. Nessuna vernice, indipendentemente dal suo costo, colore o spessore, può nascondere una superficie marcata o incrinata.

2- Lo strato di rivestimento

Lo strato di intonaco è obbligatorio ogni volta che si dipinge un nuovo muro a secco o su un colore scuro. L’intonaco ha tre funzioni principali. In primo luogo, impedisce di vedere le macchie. In secondo luogo, permette di coprire la vernice in un’unica mano. In terzo luogo, e soprattutto, migliora l’adesione della vernice.

I pittori professionisti spesso tingono il rivestimento con il colore finale mescolando una piccola quantità di vernice di finitura nel rivestimento.

3- Scegliere la tela piuttosto che la plastica

Le tele di plastica offrono un modo economico per proteggere pavimenti e mobili dagli schizzi di vernice, ma sarebbe meglio investire in tele. Il tessuto è estremamente durevole e resistente agli strappi. È posato in piano e ha un rischio di scivolamento molto più basso. La tela assorbe gocce di vernice, a differenza dei teloni di plastica, che diventano scivolose quando vengono spruzzate di vernice. I teloni di tela possono essere facilmente ripiegati intorno agli angoli e alle porte, cosa impossibile con i teloni di plastica.

4- Ottenere una prolunga per spazzola

Dimentica la scala a gradini e ottieni un’estensione telescopica per il tuo rullo di verniciatura. Verificare che il manico del rullo di verniciatura abbia un foro filettato all’estremità, quindi accendere semplicemente la prolunga.

Quando scegliete le vostre estensioni, cercate quelle con un manico morbido e antiscivolo e un’anima rigida in metallo. E assicuratevi che anche l’estremità filettata del palo sia metallica. Le maniglie, tutte in plastica, sono troppo flessibili, rendendole difficili da controllare.

5- Utilizzare una griglia di verniciatura, non un vassoio

Una griglia di verniciatura è semplicemente una rete rigida rettangolare in metallo o plastica che pende sul bordo del secchio. Riempire il secchio mezzo pieno di vernice, quindi appendere la griglia all’interno del secchio. Immergere il manicotto del rullo nella vernice e rotolare il rullo contro la griglia per rimuovere la vernice in eccesso. E’ cosi’ semplice. Alla fine della giornata, mettere la griglia nel secchio e fare clic sul coperchio.

6- Conservazione durante la notte

Se avete finito di dipingere per il giorno, ma avete ancora molto da fare il giorno dopo, non è necessario passare attraverso il laborioso processo di pulizia dei pennelli e delle maniche a rullo. Invece, è sufficiente spazzolare o arrotolare la vernice in eccesso e avvolgerla saldamente nell’involucro di plastica per alimenti. Se necessario, raddoppiare la plastica per sigillare l’aria, quindi mettere le spazzole avvolte e le maniche a rullo nel frigorifero per mantenerle fresche. Può sembrare assurdo, ma funziona – impedirà alla vernice di asciugarsi durante la notte e renderà il vostro apparecchio inutilizzabile.

Il giorno successivo, basta togliere l’attrezzatura dal frigorifero 30 minuti prima della verniciatura e sarà flessibile e pronto all’uso. Le spazzole e le maniche a rullo adeguatamente imballate possono essere conservate in questo modo per diversi giorni se si lavora su un compito davvero ambizioso.