I migliori 5 posti da visitare a Boston

In tanti affermano che Boston sia molto simile a Londra, probabilmente il più inglese tra i vari centri americani. Non a caso la nota città statunitense si trova nella regione del New England, precisamente nello Stato del Massachussets, in quel territorio nord-orientale che si affaccia sull’Atlantico, conosciuto ai più per la sua storia coloniale, ma non solo! I luoghi simbolo della città di Boston sono numerosi, ma alcuni risultano essere delle tappe obbligate per chiunque visiti il capoluogo della meravigliosa contea di Suffolk, nonché capitale del sopracitato Massachusetts. I contrasti sono evidenti se si osservano le stradine strette e gli ampi viali, i deliziosi piccoli palazzi e gli enormi grattacieli. Tutto ciò contribuisce a rendere unica questa stupenda città, assieme alle bellissime chiese, ai campioni dello sport, alle numerose birrerie e agli incredibili musei.

Freedom Trail, un’utile guida

Più che un unico luogo, il Freedom Trail è ciò che ne connette tantissimi. Il cosiddetto “Sentiero della Libertà” attraversa infatti l’intera città, sviluppandosi per 4 chilometri in un susseguirsi di pittoreschi mattoni rossi, che mostrano la strada ai turisti in visita.

Inizia dal centro informazioni presente all’interno del Boston Common Park e arriva al Bunker Hill Monument, passando vicino a ben 16 attrazioni, come la State House, la statua di B.Franklin, il cimitero Granary Burying Ground, il Boston Massacre, la primissima scuola pubblica americana, una stupenda biblioteca antica e l’abitazione di Paul Revere.

Boston Public Garden, tranquillità e natura

Antico parco ottocentesco, storico punto di ritrovo per tutti coloro che vogliano ammirare dal vivo uno dei più suggestivi polmoni verdi di questo territorio. È percorso ogni giorno da persone di ogni età ed etnia, che lo scelgono per una corsa, per i giochi dei bambini, per una semplice passeggiata o per un pic-nic. All’interno di questo enorme giardino sono presenti tantissimi sentieri, nonché un piccolo lago che è possibile attraversare a bordo di bellissime imbarcazioni a forma di cigno, perfetto per i visitatori più romantici.

Old North Church, qui si fa la storia!

La più antica chiesa della città di Boston, datata 1723. Questo è uno dei luoghi più importanti non solo per la città, ma per l’intera America. La storia narra che in cima al campanile, nell’aprile 1775, vennero appese le lanterne che diedero il segnale a Paul Revere dell’avvicinarsi dei nemici britannici. Costui partì quindi al galoppo per avvertire i propri capi e da là ebbe inizio la celebre Rivoluzione Americana.

Boston Children’s Museum, perfetto per i bambini.

Chi decide di vistare Boston con i propri figli non può dimenticare di visitare questo stupendo museo dedicato all’infanzia, uno dei più antichi dell’intero continente americano. Tutto ciò che è esposto al suo interno è pensato per insegnare e intrattenere, con attrazioni da vedere e provare, dai dinosauri alle costruzioni di antiche case orientali, passando a giochi, esperimenti scientifici e naturalmente tanto divertimento, anche per gli accompagnatori adulti.

Faneuil Hall, un po’ di shopping tra la storia.

È il mercato cittadino dal lontano 1743 e merita di essere visitato almeno una volta, sia per quello che può offrire ai visitatori, tra bancarelle, stand, ristoranti, artisti di strada, festival musicali e carretti tipici, ma anche perché qui tanti patrioti tennero importanti discorsi durante la Rivoluzione. Tra queste mura si respira l’aria di chi un tempo ha fatto la storia!

Pianifica il tuo viaggio a Boston

Boston merita davvero l’attenzione degli appassionati di viaggi. Tra cultura, tradizione e simboli, è una meta di riferimento sotto ogni punto di vista! Tuttavia, è importante pianificare attentamente il viaggio. Infatti, sarà molto più vantaggioso (soprattutto dal punto di vista finanziario) effettuare le vostre prenotazioni con largo anticipo. Anche se il parco alberghiero della città è importante, la vita rimane costosa e i luoghi sono molto turistici!

Lo stesso vale per il suo viaggio dalla Francia all’aeroporto di Boston. Per entrare negli Stati Uniti per un viaggio turistico di breve durata, la domanda di visto non è più necessaria grazie agli accordi conclusi tra i due paesi. Tuttavia, invece di un visto, è necessario disporre di un modulo ESTA valido per accedere al territorio. La procedura ESTA USA vi permetterà di circolare liberamente in tutto il paese e rimane valida per un periodo di 2 anni dalla data di emissione. Ora tocca a voi giocare e vivere il sogno americano!